Il nostro olio extra vergine di oliva

SCOPRIAMO “LA CERASUOLA”.

Cultivar estesamente coltivata nella sicilia occidentale. Raggiunge la massima diffusione nelle aree di versante settentrionale della provincia di Trapani. È conosciuta come “Ogliara” nel Trapanese. La cultivar costituisce la base produttiva della DOP “Valli Trapanesi”. È nota per la sua alta resa e si riscontra in coltura assieme a Biancolilla, Nocellara del Belice e Giarraffa.

Informazioni generali
Le caratteristiche organolettiche dell’olio di Cerasuola variano in relazione ai suoli e all’ambiente di coltivazione. Ma a determinare la presenza o meno di alcuni sentori è soprattutto il grado di maturazione. L’intensità del fruttato di oliva, nel corso della maturazione, sembra avere un andamento incoerente, più basso nel frutto verde o appena invaiato, più elevato a maturazione intermedia. Gli oli provenienti da partite con il 30-60% di frutti invaiati presentano un fruttato medio-intenso e altre sensazioni olfattive di erba fresca tagliata e, talvolta, di cardo, carciofo e pomodoro. Nei frutti maturi si producono sensazioni di pomodoro maturo o stramaturo che possono evocare anche il patè di olive nere.

Profilo sensoriale
L’olio, rispetto al profilo di riferimento, ha un fruttato di oliva notevolmente più intenso, manca la mandorla, mentre è netta la sensazione di carciofo, pomodoro e erba-foglia. Al gusto appare meno dolce, con piccante equivalente e amaro più intenso. La fluidità è equivalente allo standard, mentre la persistenza è più elevata.

Descrittori olfattivi: fruttato di oliva, carciofo, pomodoro, erba-foglia.
Descrittori gustativi: dolce, amaro, piccante.